Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. . Per maggiori informazioni sull uso dei cookies e su come eliminarli leggi l'informativa estesa

Ricerca Biomedica

Ricerca Biomedica

Nelle 4 Regioni della Convergenza sono localizzati molti istituti di ricerca biomedica, quali IRCCS e IZS, centri di ricerca multidisciplinare e biobanche.

In totale sono stati raggiunti dal progetto 14 istituti, tra i quali da sottolineare la novità dell’ISMETT di Palermo, centro di eccellenza nel settore dei trapianti e punto di riferimento nel bacino del Mediterraneo, che proprio grazie al progetto è stato possibile collegare per la prima volta alla rete GARR.

infrastrutture e servizi digitali sempre più accessibili.

Oltre alla rete, un riscontro positivo è stato anche quello relativo all’uso di risorse ICT finanziate dal progetto. Tra gli IRCCS, è stata avviata di una sperimentazione di utilizzo di macchine virtuali e spazio per l’archiviazione dati da parte dell’Istituto Tumori Giovanni Paolo II di Bari e per il progetto INNI-MS che, tra i diversi partner, coinvolge la Seconda Università di Napoli e che si prefigge lo scopo di realizzare un grande archivio di immagini di risonanze magnetiche per lo studio della sclerosi multipla.

 

Stampa Email

UNIVERSITA'
Rete capillare e servizi avanzati per ricerca e didattica di Atenei, Accademie, Conservatori

RICERCA SCIENTIFICA
Elevate prestazioni, risorse di calcolo e storage distribuiti per gestire Big Data

RICERCA BIOMEDICA
Infrastruttura digitale per la raccolta e la gestione di grandi moli di dati in maniera semplice e sicura

BENI CULTURALI
Piattaforma tecnologica a supporto delle attività di digitalizzazione del patrimonio culturale

SCUOLE
Collegamento a banda ultralarga per favorire i processi di innovazione digitale nella didattica