Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. . Per maggiori informazioni sull uso dei cookies e su come eliminarli leggi l'informativa estesa

Agenda Digitale

GARR-X Progress rispetto agli assi strategici dell'Agenda Digitale Italiana

02GARR-X Progress ha contribuito a realizzare gli Obiettivi dell'Agenda Digitale italiana ed Europea: ecco alcuni esempi nei diversi assi strategici.

 Infrastrutture e sicurezza

Le priorità identificate dall’ADI per questo asse strategico sono essenzialmente l’azzeramento del divario digitale, lo sviluppo di cloud per la PA e la definizione ed implementazione di una articolata strategia di Cybersecurity.

Diffondere sul territorio della banda larga e ultralarga e abbattere il digital divide

Il progetto ha attivato quasi 9.000 km di fibra ottica, di cui circa 4.500 di accesso per oltre 320 sedi tra enti di ricerca, università e scuole localizzate in aree caratterizzate da divario digitale.

Sviluppare cloud per la PA

GARR-X Progress ha creato una infrastruttura di cloud dedicata al sistema pubblico dell’università, della ricerca e della scuola con oltre 8.000 virtual CPU e 10 PB di spazio disco.

Cybersecurity

Potenziare gli strumenti di rilevazione e contrasto delle minacce
Grazie al servizio on-demand SCARR (SCansioni Ripetute a Richiesta), i referenti tecnici delle sedi collegate in GARR-X Progress possono prenotare delle scansioni su IP o sottoreti della propria rete, per scoprire eventuali vulnerabilità e ricevere suggerimenti per la loro risoluzione.

Formazione
Il piano formativo di GARR-X Progress include argomenti come sicurezza e AAI, trattati da esperti italiani e internazionali, per migliorare le competenze dei tecnici e la consapevolezza dei decision maker. A vari livelli di approfondimento (dalle conoscenze base al master universitario e alla formazione specialistica) sono circa 2300 le persone formate.

Rafforzare meccanismi di cooperazione internazionale
Con l’accesso a GARR-X Progress i nuovi utenti possono contare non solo sul supporto del GARR-CERT, ma attraverso di esso sul know how ed il supporto della rete internazionale dei CSIRT (Computer Security Incident Response Team) accreditati e dei security team delle reti nazionali per l’istruzione e la ricerca e della rete europea GÉANT.

Identità digitale
GARR-X Progress ha promosso attivamente l’utilizzo dell’Identità Digitale nel mondo dell’università e della ricerca, nelle scuole e in contesti collegati attraverso la Federazione IDEM. Il tema dell’identità digitale è inoltre stato al centro di vari interventi di formazione rivolti sia a tecnici, insegnanti e ricercatori che ai decision maker.

 Open Data

Il terzo asse strategico identificato nella ADI è quello relativo allo sviluppo ed utilizzo degli Open Data e all’e-Government. Da un lato, si vuole garantire il facile accesso a informazioni di pubblica utilità e il riutilizzo dei dati raccolti da organizzazioni pubbliche, mentre dall’altro si intende rendere più efficiente l’amministrazione pubblica e aumentare le possibilità di partecipazione e interazione dei cittadini attraverso l’ICT.

Open data

Con l’infrastruttura di storage realizzata dal progetto e l’interconnessione al sistema delle reti della ricerca europee e mondiali di essa e di infrastrutture analoghe realizzate dagli enti di ricerca (anche grazie a finanziamenti nazionali e comunitari), GARR-X Progress rende possibile alle organizzazioni collegate di esporre i loro database e i loro risultati scientifici e riutilizzare dati resi disponibili a livello nazionale e internazionale.

 Competenze digitali

Il quarto asse strategico della ADI raccoglie quegli aspetti relativi al superamento del digital divide culturale e alla realizzazione di una scuola evoluta e capace di sfruttare le potenzialità delle ICT. Entrambi questi aspetti rivestono un ruolo centrale nel piano di azione di GARR-X Progress. In particolare l’azione verso le scuole superiori vuole proporsi come un’esperienza pilota che stabilisca modelli sostenibili ed estensibili in futuro alle scuole di ogni ordine e grado, un primo passo verso la realizzazione di una infrastruttura digitale nazionale dedicata alla scuola.

Estendere le azioni del piano nazionale “la scuola digitale”

Banda larga per la didattica nelle scuole
Come parte integrante della sua attività, il progetto ha interconnesso 133 istituti scolastici attraverso un modello di collegamento in fibra ottica che ha permesso di portare banda ultralarga simmetrica (100Mbps) ai singoli plessi, minimizzando i costi di accesso legati all’ultimo miglio, grazie alla capillarità dei PoP della rete nelle 4 regioni.

Cloud per la didattica
Attraverso l’accesso a GARR-X Progress, le scuole possono non solo accedere alle stesse risorse cloud disponibili per il mondo della ricerca, utilizzandone contenuti e servizi, ma anche svilupparne di propri, come già alcuni degli istituti collegati hanno dimostrato.

Formazione degli insegnanti
Attraverso il progetto di formazione “Progress in Training” parte di GARR-X Progress, è stato possibile formare in modalità “blended learning” oltre 500 persone, molte delle quali sono insegnanti ed animatori digitali. É stato inoltre realizzato un corso in autoapprendimento sulle infrastrutture digitali, che ha permesso finora di formare 1500 partecipanti e che continuerà a rimanere attivo. Il corso è anche al centro di una campagna di comunicazione per diffondere la conoscenza sulle infrastrutture digitali, realizzata in collaborazione con Assoprovider.

 Ricerca e Innovazione

Creare dei poli di eccellenza nelle nicchie settoriali dell’ICT anche attraverso opportune strategie di internazionalizzazione”

Anche grazie a linee di finanziamento dedicate e al lavoro degli enti della comunità della ricerca e dell’istruzione nelle 4 regioni della convergenza sono nati da tempo alcuni poli di eccellenza che oggi possono essere interconnessi a livello globale e usufruire delle risorse cloud messe in campo dal progetto, diventando più attrattivi e competitivi.

 Smart Cities and Communities

Le infrastrutture digitali allo stato dell’arte messe in campo da GARR-X Progress possono dare un nuovo impulso alla realizzazione di Smart City nelle quattro regioni della convergenza, anche grazie alla forte presenza sul territorio di realtà con forti competenze in questo settore, come ENEA e CNR.

Inclusione e partecipazione
GARR-X Progress e il progetto di formazione collegato hanno svolto una decisa attività di formazione e informazione sulle infrastrutture digitali, che vede in primo piano un articolato corso in autoapprendimento su questi temi, già fruito da oltre 1500 persone. Si tratta di una campagna di comunicazione lanciata in collaborazione con Assoprovider con l’obiettivo di diffondere le competenze digitali anche a livello di PMI e cittadini e non solo a livello di ricerca e accademia.

Qualità e costo dei servizi
Ci si può aspettare che la creazione di nuova infrastruttura anche in aree a fallimento di mercato contribuirà nei prossimi anni a stimolare il mercato della connettività sul territorio, con la possibilità di vedere crescere l’investimento in infrastruttura, visto ora come più redditivo. Grazie inoltre alla partnership strategica con MIX sul nuovo NAP palermitano aumenterà la concorrenza tra operatori, con potenziali effetti benefici sui prezzi, mentre allo stesso tempo sarà possibile ottimizzare i costi del trasporto di traffico a livello nazionale per le scuole e gli enti di ricerca.

Identità cultura e saper fare

Grazie all’azione mirata del progetto di formazione Progress in Training è stato possibile creare e rafforzare sul territorio competenze avanzate non solo teoriche su queste tematiche. Attraverso la creazione di un dimostratore cloud, liberamente accessibile online, si favorisce inoltre la sperimentazione di nuove tecnologie e servizi non solo a livello dell’utente avanzato ma anche a quello di utenti comuni, studenti e start-up.

Stampa Email